Campionati Sardi Doppio Misto 2012

Lunedì, 09 Luglio 2012

Quartu S.E. (Lido Mediterraneo)
CONFERMA PER CONTI-CARMELITA
Superati in finale Reginato-Russo

Massimiliano Conti e Stefania Carmelita si confermano Campioni Sardi di DMX per il secondo anno consecutivo. In un torneo quanto mai equilibrato hanno avuto la meglio al long tie-break del terzo set di Nicola Reginato ed Alessandra Russo.

Pronostici tutto sommato rispettati nelle qualificazioni del Sabato (da dove sono state escluse le prime 8 coppie del ranking) con quasi tutte le prime teste di serie che si piazzano davanti a tutti nei rispettivi gironi. A queste si sono aggiunte le coppie Caredda-Tidu e Nazzari-Uras uscite vincitrici dagli spareggi tra le seconde. Delude la coppia Fadda D.-Jenkins che manca la qualificazione perdendo contro Loddo-Piroddi nel girone e con Nazzari-Uras negli spareggi tra le seconde. Inatteso stop per Paolo Tronci che dopo aver sofferto contro Pirastu-Mattana nella prima partita perde le restanti due contro i pur forti Sanna S.-Sanna e Caredda-Tidu.

Nel tabellone ad eliminazione diretta subito grandi partite. Cominciamo con il derby oristanese tra Tamponi-Cusinu e Sanna R.-Accardi con i primi che riescono a spuntarla al termine di un equlibratissimo long tie-break per 10-8 (6-2 6-7 i parziali dei primi due set).
Fuochi e fiamme nella sfida che vede di fronte l'altra coppia oristanese Fratini-Gallon contro i pupilli di casa Nazzari-Uras. L'ottima prestazione di questi ultimi destabilizza l'esperto Fratini che dopo aver perso il set d'apertura non riesce a cambiare l'inerzia del match finendo per perdere la testa facendosi influenzare dal tifo contrario. Il 6-2 6-4 finale non lascia spazio ad alibi.
Tutto da seguire il confronto tra le due coppie finaliste dei Campionati Sardi 2010 Reginato-Russo e Tronci L.-Solinas. Il primo set quasi non si gioca; Tronci L.-Solinas appaiono contratti, commettono troppi errori e non riescono ad entrare nel vivo della gara soccombendo per 1-6. Il secondo sembra seguire l'andamento del primo, ma sul 5-2 in loro favore Reginato-Russo hanno un calo di concentrazione e si fanno raggiungere sino al 5-5. Il set termina al tie-break e ad aggiudicarselo sono Reginato-Russo che bissano così il risultato della finale 2010.
Altri ottavi altre battaglie, con due sfide che terminano al long tie-break: Floris-Vincis contro Sanna S.-Sanna (6-0 5-7 10-4) e Delogu-Gerini contro Martinez-Defraia (6-3 6-7 10-5).
Non meno dura, anche se non termina al long tie-break, il duello tra Pitzurra M.-Giona e Caredda-Tidu. La sregolatezza dei primi contro il maggior equilibrio dei secondi premia Caredda-Tidu che fanno loro l'incontro per 7-6 6-4.
Completano gli ottavi le facili vittorie di Conti-Carmelita e Cocco-Mirtillo rispettivamente su Loddo-Piroddi (6-1 6-0) e Marcialis-Pasciu(6-2 6-1).

Nei quarti è ancora l'equilibrio a regnare sovrano. Sulla carta la sfida più interessante oppone Floris-Vincis a Cocco-Mirtillo. Primo set per i "farmacisti" (6-4), secondo per la coppia della Beach Tribù (7-5). Il Long tie-break va appannaggio di Floris-Vincis che si dimostrano più determinati proprio negli ultimi punti della gara.
Si decide al long tie-break anche l'incontro tra Reginato-Russo e Caredda-Tidu. I Campioni Sardi 2010 chiudono per 6-3 4-6 10-5 in loro favore una partita che li ha visti più volte in difficoltà contro una Roberta Tidu in gran spolvero come già era apparsa nell'ultimo torneo di Muravera.
Nazzari-Uras di nuovo besta nera di Eolo. Contro le piroette a bilanciere di Cippo Tazzari...oppsss...Nazzari e la precisione dei colpi di Ilaria Uras, Tamponi-Cusinu, pur disputando una buona gara, cedono il passo ai più giovani e spumeggianti avversari (6-3 7-5 il risultato finale).
L'ultimo quarto vede Conti-Carmelita prevalere su Delogu-Gerini per 6-3 6-1; punteggio che, per quanto espresso in campo, penalizza oltremodo i vavaci e briosi Davide e Sara che lottano sino alla fine nonostante l'evidente stanchezza accumulata nella partita precedente.

Nella prima semifinale sale in cattedra una strepitosa Stefania Carmelita. Tra precise palle corte, ottimi servizi e attacchi vincenti sorprende gli avversari che faticano a reagire. Dopo un combattuto primo set terminato 6-3, Floris-Vincis "mollano" sul finale del secondo che si chiude con punteggio di 6-2.
Nella seconda semifinale, Reginato-Russo impiegano qualche games per prendere le misure agli idoli di casa Nazzari-Uras e per portarsi davanti nel punteggio. Vinto il primo set per 6-2, Reginato-Russo amministrano l'incontro anche nel secondo chiudendolo per 6-4.

La finale inizia bene per Conti-Carmelita. Dopo essersi aggiudicati i primi quattro games al killer point, vi vedono annullare tre set point sul 5-1 40-15 ed altri due sul 5-2. Punto dopo punto, game dopo game, Reginato-Russo riescono a raggiungere gli avversari sul 5-5. Dopo questa incredibile rimonta accusano un leggero calo di concentrazione che pagano cedendo i due games successivi e di conseguenza il primo set. Nel secondo Conti-Carmelita vedono vicino il titolo quando si trovano in vantaggio per 4-2 40-15. Ma Reginato-Russo non ci stanno; annullate le tre palle per il 5-2 vincono quattro games consecutivi e chiudono il secondo set per 6-4 in loro favore. Il long tie-break si gioca punto a punto sino al 6-6, poi i campioni in carica riescono a dare un allungo decisivo che gli consente di chiudere per 10-7 e conquistare il secondo titolo consecutivo di Campioni Sardi di Doppio Misto (il quinto per Conti).

Sabato, al termine dei gironi, si è svolto un torneo di consolazione tra le coppie che non hanno superato le qualificazioni e con l'aggiunta di qualche new entry. 10 coppie partecipanti: Fadda- Meloni, Ghiani-Tedde, Strano-Atzeni, Portoghese-Pintus, Mameli-Carta, Sciarra-Cinus, “Stefania & Luca” e gli immancabili Ibba-Loi. La pizza offerta dallo sponsor Lillicu alla coppia vincitrice se la gusteranno Portoghese-Pintus alla faccia Ghiani-Tedde battuti in finale per 7-5.

Per le coppie che erano riuscite a perdere più partite è stata organizzata un'ultima sfida che ha visto di fronte Fadda D.-Meloni vs Sciarra-Cinus. A spuntarla è stato il presidente Sciarra ma sull'assegnazione della coppa c'è stata qualche polemica tra chi riteneva più corretto consegnarla a Fadda D. (con zero partite vinte) e non a Sciarra (vincitore di una partita su 1000). Battute a parte, va fatto un elogio a tutti i partecipanti per la grande sportività mostrata durante tutto il torneo e in primis Diego Fadda per essersi prestato a disputare tutti i tornei.

Il presidente Alessandro Sciarra ci tiene a ringraziare in modo particolare i suoi soci più stretti a cominciare da Andrea Portoghese, Stefania Mattana, Alberto Dessì e Giorgio Mura senza i quali non sarebbe stato possibile organizzate il torneo.

In conclusione non possono mancare i complimenti al giudice arbitro Nicola Secchi, per l'ottima gestione del torneo e la disponibilità mostrata.

Beach Tennis Cagliari

Copyright © 2020 beachtennisardegna. Tutti i diritti riservati.
Joomla! è un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.
Wednesday the 5th.