Terzo Torneo Lillicup 2012

Lunedì, 26 Marzo 2012

Quartu S.E. (Poetto, Lido Mediterraneo)
DAVANTI A TUTTI C'E' COCCO
Nel femminile Carmelita si impone su Mirtillo

Sono Stefano Cocco e Stefania Carmelita ad aggiudicarsi il primo torneo open di singolare del 2012 organizzato dalla Beach Tennis Cagliari di Alessandro Sciarra.

Tra gli iscritti oltre ai nomi di tutti i più forti atleti sardi compare anche quello del 2.1 ravennate Marco Montanari.

Grande bagarre e spettacolo nelle qualificazioni maschili dove a contendersi uno degli otto posti liberi nel tabellone finale della Domenica sono ben in 40 suddivisi in otto gironi da cinque.

Senza grosse difficoltà vincono i rispettivi gironi Tronci L., Congiu e Scanu. 
Nel girone A Martinez perde al tie-break la sfida decisiva contro Loddo F. lasciando a quest'ultimo il pass per la Domenica. Per differenza game, Nazzari la spunta su Contu e Viola nel girone C mentre Delogu si aggiudica un equlibratissimo girone E (con Strano D., Puddu e Frau). Un ottimo Portoghese si lascia alle spalle Fratta M. e Pieretti nel girone F. Ginesu vince l'eterna sfida contro Pirastu e conquista la leadership di un girone H contesa anche da Marcialis.

Domenica gli 8 qualificati del Sabato incrociano le racchette con le 8 teste di serie già ammesse di diritto.

A inizio mattina vengono composti i gironi, e c'è subito un duro colpo per le ambizioni dello spaghetto regionale che viene sorteggiato nel girone A insieme a Max Conti, Stefano Cocco e Ginesu; girone di ferro quindi che vede prevalere il beach tennista sardo del momento, Cocco, capace di superare tutti e tre gli avversari, davanti a Conti. Per lo spaghetto solo un 3° posto e addio torneo! La sua forte delusione è alleviata dall' uovo pasquale fatto all'amico Ginesu nel derby di Pirri.

Nel girone B il ravennate Montanari deve vedersela con Fratini, Delogu e Portoghese; il Jaguaro vince il girone, davanti a Delogu capace di battere nello scontro decisivo Fratini (7-5), uno dei favoriti in questa specialità.

Nel girone C abbiamo Floris, Pitzurra M., Tronci L. e Scanu; Marco Pitzurra domina aggiudicandosi il 1° posto con tre vittorie;  per il 2° posto bisogna ricorrere alla differenza games con gli altri tre atleti tutti fermi ad una vittoria, ed alla fine passa Tronci L. nonostante la sorprendente sconfitta contro Scanu autore di un buon torneo.

Nel girone D Tamponi e Reginato battono agevolmente sia il "dubbioso" Loddo che il giovane Nazzari, per poi giocarsi il 1° posto nello scontro diretto. Un pò a sorpresa prevale Reginato che parte bene e chiude 6-3 a suo favore ... ma non sarà una "fortuna".

Ed eccoci al tabellone finale, sulla cui preparazione aleggia come sempre l'ombra del "faccendiere" Fratini... il quale dopo che Reginato superava l'amico e collega Tamponi prevedeva sventure per il cagliaritano. Detto fatto!! Reginato incrocia ai quarti la "spada di Damocle" Conti, ed il campione sardo vince 6-3; Tamponi se la vede con un "distratto" Marco Pitzurra che non inquadra spesso il campo, e l'esperto Alberto chiude agevolmente 6-1; Montanari supera agevolmente Tronci L. (6-2); con identico punteggio Cocco si sbarazza di Delogu, autore comunque di un ottimo torneo.

Sorprese nelle semifinale: Cocco con una grande prestazione estromette dal torneo il favorito Conti con un netto 9-4 mentre l'intramontabile Tamponi evita a Monatari eventuali ritardi in aeroporto sconfiggendolo al termine di una prestazione sopra le righe (9-7 il risultato finale); quest'ultimo a fine partita è inviperito con la sua ditta Bitelli che per questo torneo gli ha fornito una "macchina asfaltatrice" andata in "stallo"!!.

La finale è avvincente ed equlibrata con Cocco capace di mantenere un leggero vantaggio sul rivale oristanese sino all' 8-7. Ma proprio quando l'aggancio sembrava ormai certo e il pubblico si preparava a godersi un tie-break decisivo (il portabandiera di Eolo conduceva il 16 game per 40/15 e servizio), il beachers cagliaritano da un ultimo colpo di coda aggiudicandosi tre punti consecutivi e chiudendo l'incontro  per 9-7 in suo favore confermandosi con merito al 1° posto della classifica provvisoria sarda.

Nelle qualificazioni femminili nessuna sorpresa. Tutte le teste di serie approdano al tabellone finale della Domenica ad eccezione di Sara Battolu, che nel proprio girone, arriva seconda a pari punti con Zappone e Pintus ma la migliore differenza games premia la giocatrice della Sardinian Sharks.

Dai gironi della Domenica escono vittoriose le prime 4 teste di serie. Niente da fare quindi per la campionessa sarda Solinas, Coco, Pinna, Uras, Pasciu e Pintus. Quest'ultima è stata ad un passo dall'accesso alle semifinali essendosi piazzata prima nel girone a pari punti con Russo e Cusinu. Ma la differenza games che le era stata favorevole Sabato questa volta non è dalla sua parte.

Nelle semifinali partita tiratissima e giocata punto a punto tra Russo e Mirtillo. A prevalere sul filo di lana è quest'ultima grazie alla maggior freddezza e determinazione nei momenti decisivi (9-7 il risultato finale). Meno combattuta l'altra semifinale che vede il successo di Carmelita su Cusinu per 9-4.

Bel gioco e spettacolo nella finale, dove al gioco d'attacco di Mirtillo si oppone l'ottima difesa di Carmelita. La giocatrice della Beach Tribù parte forte imprimendo un ritmo molto alto alla gara forzando ogni palla. Ma dopo essersi portata in vantaggio per 4-1 mostra un evidente calo fisico che consente alla rivale di rimanere aggrappata al match e rimontare lo svantaggio. Il tie-break finale è la degna conclusione di una partita emozionante ed incerta sino all'ultimo. Ad aggiudicarselo è l'atleta di casa della Beach Tennis Cagliari.

Dopo le premiazioni colomba e spumante per tutti offerti dal titolare del ristorante "Le Bontà di Lillicu", Andrea Zucca e dall'associazione.

M.C. & N.R.

Copyright © 2020 beachtennisardegna. Tutti i diritti riservati.
Joomla! è un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.
Wednesday the 5th.