Campionati Sardi a Squadre 2012

Lunedì, 02 Luglio 2012

Torregrande (Chiosco Eolo)
TITOLO A EOLO
Secondo posto per la Beach Tribù

La Eolo Beach Sports vince, sui campi di casa, il titolo di campione sardo a squadre.  12 squadre iscritte, e come sempre, sabato caratterizzato dalla fase a gironi, seguito, la Domenica, dal tabellone ad eliminazione diretta.

Nel girone 1 nessun problema per le due favorite. La Beach Tribù 1 vince tutti gli incontri per 3 a 0 trascinata, nei maschili, dal capitano Beppe Martinez (in coppia prima con l’esuberante “El Toro” Ruben Puddu, poi con Marco Pitzurra) e dalle 3 ragazze (Russo, Mirtillo, Defraia) nei femminili. Il tattico e neo campione sardo Nicola Reginato,  preferisce in questa fase nascondersi, schierandosi unicamente in qualche misto ininfluente per il risultato. 

La Sardinian Sharks di Daniele Strano e Lucio Tronci si piazza al secondo posto, regolando nell’ordine Eolo 4 e Beach Tennis Cagliari 2. Da segnalare l’ottima prova per queste due squadre, dei giovani Picci e Nessi per i cagliaritani e Nigro e Manai per gli oristanesi, tutti under 18.

Il girone 2 inizia subito con una sorpresa. Nel derby tra Eolo 1 ed Eolo 2, Tamponi/Sanna Randaccio vengono sconfitti dal presidente Sebastiano Cau e Sandro Sanna. Accardi Cusinu con un netto 6-0 riportano immediatamente il match in parità e nella partita decisiva Simona Vincis e Diego Fratini battono per 6-3 i giovani Nazzari Gallon regalando la vittoria a Eolo 1. Eolo 1 ripete lo stesso copione nel secondo match; Tamponi Sanna Randaccio palesano ancora qualche difficoltà andando a perdere al tie break contro i forti Murgia-Delogu. Sono nuovamente le ragazze di Eolo a trascinare la squadra alla vittoria finale ottenendo il successo nel femminile e nel misto ed il conseguente primo posto nel girone. Il secondo posto viene conquistato da Eolo 2 capace di battere per 3 a 0 la Beach Tribù di Massimiliano Murgia. Fanalino di coda la Beach Tennis Cagliari 3, composta da un misto di atleti cagliaritani e di Pula che con simpatia ed impegno si sono confrontati con squadre meglio preparate ed esperte.

Nel girone 3 nessun problema per la Beach Tennis Cagliari 1. Trascinata da Max Conti e Stefania Carmelita, pur con mille defezioni, vince tutti gli incontri con il risultato di 3 a 0, grazie alle ottime prove di Dessì, Portoghese, Ibba, Uras e Pinna. Nello scontro decisivo per il secondo posto, ottima prestazione della Beach Tribù 4, capace di battere sia nel femminile che nel maschile la più quotata squadra di Luca Pirastu. Ultimo posto per la Beach Tribù 5 (Marroccu, Secci, Pisano, Di Rienzo, Lai, Carboni) autori comunque di un’ottima prova e capaci di impensierire le altre formazioni.

Sull’imbrunire si svolge lo spareggio per assegnare altri due pass per il tabellone finale. Murgia e Delogu regalano i quarti alla propria squadra battendo nettamente Manai e Nigro. I due giovani oristanesi non si danno per vinti e provano a sconfiggere gli esperti Pirastu e Ghiani. Il sogno sembra ad un passo grazie a 4 match point consecutivi nel tie break, ma il duo cagliaritano reagisce e l urlo liberatorio di Luca accompagna la vittoria della Beach Tribù 2 e l’arrivo della notte oristanese.

Domenica, nel primo quarto di finale, facile vittoria per la Beach Tribù 1 nei confronti della Beach Tribù 3 (Reginato/Martinez su Musa/Pieretti, Russo/Defraia su Sanna/Marini e Cocco/Mirtillo su Delogu/Marini).
Stesso risultato per la Eolo 1 sulla Beach Tribù 2 (Sanna Randaccio/Somaroli su Pirastu/Ghiani, Accardi/Cusinu su Pasciu/Monaco e Fratini/Vincis su Marcialis/Pasciu).
Gli altri due quarti si rivelano più interessanti, con il misto decisivo. Nello scontro tra Btc 1 ed Eolo 2, prevalgono gli oristanesi capaci di vincere il maschile con Sanna/Cau su Portoghese/Ibba ed il misto con la splendida prova di Nazzari/Gallon su Dessì/Carmelita. Il punto per i cagliaritani viene ottenuto da Uras/Pinna su Tedde/Gallon.
Nell’ultimo quarto vince a sorpresa la Beach Tribù 4, capace di battere la Sardinian Sharks grazie alla grandissima prova di Marco Brunetti ed Emanuela Onali che portano a casa il punto decisivo battendo, sul filo di lana, la più quotata coppia composta da Lucio Tronci e Sara Gerini.

Le semifinali prevedono due derby, con Eolo 1 vs Eolo 2 e Beach Tribù 1 vs Beach Tribù 4.
Eolo 2 sogna il colpaccio, ma Tamponi/Sanna Randaccio e Cusinu/Accardi si rivelano troppo forti ottenendo così l’accesso alla finale per la squadra principale di Eolo. Nel misto, ininfluente, Fratini/Vincis portano a casa il terzo punto rinviando l’agognato primo successo di Nazzari su Fratini.
La seconda finalista è la Beach Tribù 1, che con un secco 3 a 0 eliminano la squadra di Brunetti, Viola, Loddo, Atzeni, Onali e Gerini, vere sorprese del torneo.

La finale è dunque affare tra le due favorite della vigilia.
Nel primo match, Fratini/Tamponi attendono Reginato/Cocco in un doppio sciogli dubbi, ma a sorpresa (e dopo una discussione durata circa 3 ore e 27 minuti) la Beach Tribù decide di schierare Martinez/Reginato. La scelta si rivela controproducente, ed il duo oristanese ottiene una facile vittoria portando in vantaggio Eolo. Nel doppio femminile partita tiratissima tra Cusinu/Accardi e Russo/Mirtillo. Dopo vari ribaltamenti di punteggio, sono le oristanesi a prevalere e a regalare alla formazione di casa il titolo sardo.

Come sempre, negli appuntamenti targati Eolo presente un torneo Under 16. Passano gli anni ma i più forti sono sempre i fratelli Nigro capaci, ancora una volta, di confermarsi i leader del movimento giovanile. In finale, pur soffrendo, battono Secci/Cazzaniga al tie break. Terzo posto per Fiori/Mignano e Spada/Mura.

Eolo Beach Sports

Copyright © 2020 beachtennisardegna. Tutti i diritti riservati.
Joomla! è un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.
Wednesday the 5th.