Settimo Torneo Lillicup 2012

Lunedì, 20 Agosto 2012

Quartu S.E. (Lido Mediterraneo)
DOPPIETTA DI CONTI
Nel DF vittoria di  Carmelita-Mirtillo

Massimiliano Conti è il vincitore del 7° Torneo Lillicup organizzato dalla Beach Tennis Cagliari di Alessandro Sciarra. In finale ha superato Marco Pitzurra per 9-7.

Sabato mattina si disputano i gironi che vedono qualificarsi praticamente tutte le teste di serie. Fa molto piacere la presenza di un grande numero di atleti partecipanti, nonostante il caldo quasi asfissiante e gli inconvenienti dovuti ad esso non siano mancati.

Fortunatamente nulla di grave è capitato in uno dei week end più caldi della stagione che vede grandi incontri già dagli ottavi, dove si presenta qualche “mina vagante” pronta a creare non pochi problemi alle teste di serie del tabellone finale.

Ne sono un esempio i match Martinez-Brunetti 5-9; Loddo-Marcialis 9-7 (in cui gitano deve superare se stesso ed il  calo fisico avuto in precedenza nel girone riuscendo a cavarsela contro un solido Marcialis) e quello tra Conti e Delogu concluso dal campione sardo col punteggio di  9-5 ma con un Delogu che dimostra di sapersela cavare anche coi “Big” di questo sport; gli altri incontri vedono Pitzurra L. vs Alex Sciarra che (felice come una Pasqua per essere stato ripescato tra tutte le terze) si fa comunque valere ma perde 9-2; Congiu-Murgia 9-1; Pitzurra M.- Dessì 9-4; Cardia-Portoghese 9-2 e Fratini-Murenu vinta sul 7-3 per ritiro.

Nei quarti si scontrano Conti-Loddo/ Pitzurra M.-Cardia e Fratini-Brunetti con facili vittorie per Conti, Pitzurra e Fratini; scusate se velocizzo un po' ma non si può non parlare della prestazione dello “Spaghetto” Max Congiu che disputa un ottimo match contro un fenomenale Pitzurra L., che però nulla può contro le incredibili difese e l'ottimo palleggio di uno Spago in grande forma che conclude il match col punteggio di 9-3 zittendo il pubblico che lo dava sfavorito contro il più giovane e atletico Luciano.

In semifinale gli incontri Conti-Congiu e Pitzurra M.-Fratini si concludono entrambi col punteggio di 9-6 per i primi.

La Finale si dimostra un match ricco di sorprese, in cui Conti si porta prima sul 7-5, poi si fa recuperare 7-7 e poi dimostrando un gioco incredibilmente efficace e riuscendo a vincere il match col punteggio di 9-7.

Domenica è il turno dei doppi maschili e femminili.
Nel femminile (eh si, stavolta invertiamo e parliamo prima delle ragazze) delle 12 coppie presenti alla partenza si qualificano le prime 2 teste di serie di ogni girone con Mirtillo-Carmelita e Russo-Vincis subito in semifinale. Le loro avversarie vengono fuori dagli scontri tra le altre qualificate: le giovani Uras-Gallon contro Sanna-Marini che vedono le babies vincere agevolmente e Solinas-Pinna contro Pasciu-jenkins, anche qui le prime vincono di misura.

In semifinale Solinas-Pinna superano anche Russo-Vincis in un bel match, impresa che non riesce a Uras-Gallon che ancora trovano difficoltà ad abbattere le solidissime avversarie Mirtillo-Carmelita.

La finale si disputa praticamente in notturna, grazie all'illuminazione artificiale presente sul campo principale, tra le coppie Mirtillo-Carmelita e Solinas-Pinna che vedono le prime trionfare ed aggiudicarsi un altro torneo con tanto di complimenti da parte del maggior quotidiano isolano.

Nel doppio maschile la formula per l'accesso al tabellone principale è come quella del femminile adattata al numero di partecipanti. Difatti son le prime 4 coppie qualificate (Conti-Floris, Reginato-Ptzurra L., Pompei-Congiu e Pitzurra M.-Puddu) ad avere il by e quindi l'accesso assicurato ai quarti.
 
Nei turni degli ottavi restanti si incontrano Martinez-Pimponi incontrano non poche difficoltà contro Sanna F.-Matta (coppia che non si vedeva ai tornei da un paio d'anni) chiudendo solo 9-7;  Fratini-Sanna vs Fadda-Porceddu 9-5; Marini-Tronci vs Murgia-Delogu 9-6 sono autori di una stupenda partita giocata a un ritmo elevato e determinata dalla forza di smash e servizio di Marini Tronci; Samaroli-Nazzari vincono invece più agevolmente del previsto contro gli “AVATAR” Fazio-Patuzzo chiudendo col punteggio di 9-3.

Ai quarti Conti-Floris e Reginato-Pitzurra L. rifilano una sonora batosta rispettivamente a Martinez-Pimponi e Somaroli-Nazzari. Gli altri due incontri sono molto più spettacolari e ricchi di suspance, infatti sia Marini-Tronci sia Pitzurra M.-Puddu trovano grandi difficoltà a chiudere i rispettivi match con Pompei-Congiu e Fratini-Sanna, fatto dovuto alla straordinaria resistenza degli avversari e al grande gioco dimostrato da tutte e 4 le coppie.

Nelle semifinali Conti-Floris vanno senza troppe difficoltà in finale, con un Floris un po' sottotono ma che non si lascia andare e riesce comunque a mantenere un ottimo livello di gioco. L'altra semi vede confrontarsi Marini-Tronci contro Reginato-Pitzurra L., in cui i secondi si portano subito avanti fino al 7-3, per poi non poter fare nulla contro il micidiale servizio di Marini che rifila 4 ace agli avversari lasciandoli senza parole; sul 7-4 anche Pitzurra però vuole dire la sua e replica in maniera efficace ai servizi appena subiti arrivando sull'8-4. Qui l'ultimo servizio spetta al buon Tronci che nonostante ci provi fino all'ultimo non riesca a mantenere il servizio cedendo così il passo agli avversari e permettendogli il passaggio in finale.

La finale viene rinviata per oscurità all'indomani. Reginato-Pitzurra si aggiudicano il primo set per 6-3 ma cedono il secondo per 1-6. Nel terzo set il break decisivo avviene al nono gioco sul punteggio di 4-4 e servizio Pitzurra L.. Nel game successivo Floris tiene il proprio servizio chiudendo la gara in proprio favore (3-6 6-1 6-4 il punteggio finale per Conti-Floris).

Nicola Secchi

Copyright © 2020 beachtennisardegna. Tutti i diritti riservati.
Joomla! è un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.
Saturday the 25th.