Campionati Sardi DM/DF

Lunedì, 22 Luglio 2013

Oristano (Torregrande, chiosco Eolo)
CONTI-FLORIS TORNANO AL SUCCESSO
Titolo a sorpresa per Tidu-Gerini

Sono ben 4 i titoli sardi assegnati nel week end del 27-28 Luglio presso lo stabilimento Eolo di Torregrande. In palio i titoli Under 14 e 16 e gli assoluti maschili e femminili.

Massimiliano Conti con Michele Floris nel maschile e Roberta Tidu con Sara Gerini nel femminile sono i nuovi Campioni Sardi di Doppio.

Nelle rispettive finali hanno superato Piero Sanna Randaccio-Andrea Somaroli per 9-1 e Stefania Carmelita-Patrizia Mirtillo per 9-7.

Nell'under 16 vittoria per Lorenzo Secci e Emanuele Cazzaniga mentre nell'under 14 il titolo è andato ad Andrea Reginato in coppia con Riccardo Manenti.

Alcune conferme ed altre piacevoli sorprese hanno caratterizzato la due giorni oristanese. Nella giornata di Sabato spazio alle qualificazioni maschili e femminili, ed al torneo riservato agli Under 14.
Nel maschile 18 coppie divise in 4 gironi per ottenere uno degli 8 pass per la fase finale. Grande rappresentanza del movimento giovanile isolano con ben 7 coppie composte da under 16 presenti nel primo tabellone.
Al termine dei gironi sono le 8 teste di serie a passare il turno, con rammarico da parte della coppia Nigro/Nigro esclusa per la differenza game a favore dei più “esperti” Cau/Dessi e Manenti/Pieretti.
Il ritiro di Viola/Brunetti determina il ripescaggio come lucky loser dei piccoli Manenti/Frau.

Nelle qualificazioni femminili 8 coppie divise in due gironi. Nel girone 1 da applausi la prestazione di Onali/Perra capaci di battere le sempre brave Solinas/Pasciu. La beffa viene però servita dall’ultimo match di giornata, dove Vincis/Pinna vengono sconfitte dalle agguerrite Pasciu/Solinas decretando l’eliminazione per differenza game  di Emma e Stefania.
Nel secondo girone Tidu/Gerini e Giona/Marini passeggiano sulle due coppie oristanesi Stiglitz/Somaroli e Serra/Pau, tese per il loro esordio nel circuito ufficiale beach tennistico.

Nell’under 14 ben 13 coppie iscritte. Erano due le coppie favorite del torneo, e non hanno deluso le attese. Finale tra Nigro/Montisci e Reginato/Manenti, con Piras/Piras e Frino/Scanu ad accontentarsi della terza piazza. Finale senza storia dove il duo cagliaritano non lascia alcuna possibilità alla coppia oristanese andando ad imporsi meritatamente ed ottenendo il titolo di campioni sardi 2013.

I gironi della Domenica prevedono subito match di livello, con Conti/Floris e Pitzurra/Tronci nello stesso girone. Nel girone 1 nessun problema per la coppia composta da Marco Montanari e Alberto Tamponi, che vincono facilmente tutti i match. Seconda posizione per Sanna/Somaroli.
Grande attenzione al girone 2, dove il match tra Conti/Floris e Tronci/Pitzurra vede prevalere, dopo un intenso match, quest’ultimi facendo perdere la testa di serie ai pluri campioni sardi.
Nel terzo girone nessun problema per Fratini/Pitzurra che lasciano pochi games agli avversari. Frau/Monterastelli, con una grande rimonta, eliminano dal torneo Martinez/Nazzari incapaci di chiudere un match ormai finito.
Nell’ultimo girone vittoria al tie di Congiu/Pompei su Reginato/Piludu; entrambe le coppie accedono comunque ai quarti.

Sorteggio (o manipolazione di Reginato/Fratini) del tabellone finale che prevede dalla stessa parte le 3 coppie favorite del torneo (Conti/Floris, Montanari/Tamponi e Pitzurra/Tronci).
Il primo quarto di finale delude le attese con Montanari/Tamponi che si dimenticano di entrare in campo e prendono un sonoro 9/2 da Max Conti e Michele Floris.
Frau/Monterastelli non possono nulla contro Tronci/Pitzurra e salutano così il torneo.
A sorpresa (ma non troppo) eliminazione di Pompei/Congiu per mano di Somaroli/Sanna.
Menzione particolare per il quarto di finale tra Fratini/Pitzurra e Reginato/Piludu. Grande pubblico per lo spettacolo offerto dai 4 giocatori. Partita caratterizzata da 243 polemiche e da 42 palle dubbie, con vittoria finale per 9 a 7 di Fratini/Pitzurra.

Le semi vedono vittoriosi Conti/Floris e Sanna Somaroli, i primi dopo una bellissima partita su Pitzurra Tronci, i secondi dopo aver battuto sul fil di lana Fratini/Pitzurra.

Finale senza storia con Max Conti e Michele Floris che si riprendono il titolo sardo, dimostrando ancora una volta di essere i più forti.

Nel torneo femminile grandi sorprese. Nel primo girone posizioni determinate dalla differenza games, con Gallon/Uras che pagano la loro discontinuità e vengono eliminate in favore di Carmelita/Mirtillo e Vincis/Pinna. Nel secondo girone brutta giornata per Accardi/Cusinu che vengono eliminate nettamente da Russo/Defraia e da Tidu/Gerini.

Nelle semifinale nette affermazioni di Carmelita/Mirtillo e Tidu/Gerini con quest’ultime che raggiungono per la prima volta una finale, e lo fanno nel torneo più prestigioso.

La finale è dominata e ben gestita da Sara e Roberta, che supportate dall’ottimo mental coach Delogu ottengono la vittoria ed il conseguente titolo di campionesse sarde.

Sorprese anche nell’Under 16, dove Matteo ed Alessandro Nigro, mai sconfitti negli ultimi due anni, vengono battuti con un secco 60 dai compagni di squadra Cazzaniga/Secci. Nell’altra semifinale Frau/Reginato esultano per la sconfitta dei rivali pregustando la vittoria finale accedendo senza problemi in finale. Cazzaniga/Secci dimostrano che la loro vittoria non è stata un caso, e vincono meritatamente anche il match conclusivo, patendo il ritorno degli avversari  da 8-4 a 8-7 ma riuscendo a conquistare il titolo.

Eolo Beach Sports

Copyright © 2019 beachtennisardegna. Tutti i diritti riservati.
Joomla! è un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.
Thursday the 25th.