"Coppa Primavera"

Lunedì, 14 Marzo 2016

Coppa primavera. La coppia Cristian Frau e Giulia Deiana centrano la doppietta al torneo organizzato lo scorso week end dalla Beach Trbù di Beppe Martinez e Stefano Cocco.
I portacolori della Beach Time e della Beach Tribù, vincono il doppio maschile e doppio femminile in coppia, rispettivamente, con Andrea Busonera (Beach Time) e Alessandra Russo (Beach Tribù) e bissano la vittoria in coppia, dominando dal primo incontro, nel doppio misto. 

Meno coppie del solito per questa manifestazione, forse a causa delle previsioni meteorologiche, che, sbagliando, davano pioggia per tutto il week end. Ventun coppie nel DM, sei nel DF e sedici nel DMX.
Ma andiamo con ordine e passiamo alla cronaca.

Doppio maschile
Ideali le condizioni del tempo del sabato che inizia con la prima fase dei gironi di qualificazione.
Solo una sorpresa. La navigata coppia Locci-Palombi perde il secondo posto del girone. Sbagliano rotta e finiscono sulla “secca” Frau-Melas che conquista la qualificazione ai gironi finali, nonché ottavi.
In tutti gli altri gironi viene rispettato il pronostico. Completano così la fase finale le coppie:
Scano-Cappai, Sanna-Porcu, Serra-Agnese, Ibba-Manenti, Dessì-Ledda (con Frau-Melas), Iannicelli-Pisu e Atzori-Pieretti.
Si arriva così alla seconda fase.
Nessun risultato inaspettato nei raggrupamenti 1 e 4, dove le coppie teste di serie rispettano i pronostici. Infatti, la coppia favorita del torneo Tronci-Pitzurra M. e Fratini-Cazzaniga conquistano il 1° e 2° posto del loro girone, così come i veterani Reginato Senior- Congiu Spaghetto nel girone 4.
Sorprese nel girone 2 e 3. Le teste di serie del torneo n. 2 Reginato junior e Beppe Martinez, perdono la leadership nello scontro diretto contro Contu-Puddu al tie break. Il risultato finale, era l’unico possibile per non far qualificare la coppia Scano-Cappai, ma la prestazione dei favoriti non è stata all’altezza della situazione, consentendo così alla testa di serie n 2 di conquistare il primato del girone.
Primato più netto, invece, per la coppia Delogu-Murenu, che nel terzo girone dominano e mettono al palo i forti Max Conti e Diego Fadda, (reduce da un fuso orario penalizzante).
Si arriva così ai quarti con il tabellone stravolto e sorteggi da brividi.
Tronci-Pitzurra pescano Conti-Fadda, i quali subiscono una pesante sconfitta per 9-2 manifestando la precaria condizione di forma di questo avvio di stagione.
Nel secondo quarto, I futuri vincitori, si sbarazzano della coppia Contu-Puddu, che “pagano dazio” per la conquista del primo posto con un sorteggio sfortunato.
Nella parte bassa del tabellone, si svolgono gli incontri più interessanti del torneo. Reginato–Martinez trovano Delogu-Murenu. Incontro tutto da seguire. I favoriti (sulla carta) vanno subito sotto con un parziale di 4-0 e 7-1. L’aggettivo giusto sarebbe “Sotto un treno”. Ma dall’oltretomba “Il vecchio e il giovane”, provano a resuscitare e recuperano punto su punto fino al 7-6. L’aggancio sembra completato ma la reazione di Delogu porta sull’8-6 la coppia. Sembra finita ma il 15° game, super combattuto, si chiude con un ace lungo linea del “vecchietto” in campo ,al killer point . Al servizio si porta Dinamite Delogu, che vince il suo turno lasciando gli avversari a 15. 9-7 il risultato finale.
Ultimo quarto al cardiopalmo, I vecchietti Reginato-Spaghetto, affrontano gli esuberanti Cazzaniga –Fratini. L’aggressività sotto rete di Cazzaniga e la velocità a tutto campo di Fratini, prevalgono dopo un combattuto tie break sul “sarto” Congiu e sullo spilungone di turno, che oramai, con la schiena completamente andata, si è limitato a bombardare in servizio e in smash gli avversari, che però allungano definitivamente e chiudono con un prepotente smash di Fratini.
Tronci-Pitzurra se la vedono contro i fortissimi Busonera-Frau e quest’ultimi vincono “una finale anticipata” per 9-6. Grande spolvero del giovanissimo Frau, che domina la “rete” con smash potenti e colpi di gran classe.
Nell’altra semi, Delogu_Murenu, sulle ali dell’entusiasmo, battono agevolmente la coppia Fratini-Cazzaniga, forse provati da un dispendioso quarto, per 9-4 e raggiungono per l’ultimo incontro del torneo gli avversari della Beach Time.
Finale senza storia che vede gli assoluti protagonisti, Busonera-Frau, chiudere un torneo quasi immacolato (unica sconfitta ai gironi per 6-4 vs Reginato-Congiu) con un perentorio 9-3 che non lascia scampo agli avversari. Da segnalare la terza finale in questa stagione per Diego Murenu.

Passiamo ora alla cronaca del Doppio Femminile.
Poche coppie al via. Due gironi da 3. Tutto come da pronostico nel girone A dove Deiana-Russo confermano la loro forza vincendo entrambi gli incontri. Seconde classificate Solinas e la giovanissima under Paoletta Spinazzola.
Nel girone B fuori a sorpresa Vincis-Scano a favore di Pancotto Scardamaglia che conquistano il 2° posto valido per la finale, eliminando le avversarie nello scontro diretto 7-6, concedendo solo un punto al tie break.
Prime come da previsione Mirtillo-Marini Nicoletta.
Nelle Semi Deiana-Russo e Solinas-Spinazzola si liberano agevolmente delle avversarie, rispettivamente Pancotto-Scardamaglia (9-5) e Mirtillo-Marini (9-5).
Si rincontrano così in finale per la “rivincita “ le atlete della Beach Tribù.
Nessuno scampo per Luciana Solinas e Paola Spinazzola, che nonostante cerchino di opporsi un tutti i modi, devono soccombere per 9-5 sotto le bordate di boom boom Giulia e i bilancieri di Ale Russo, le quali si aggiudicano così il trofeo.

Doppio misto
All’insegna del sole primaverile gli incontri della domenica.
Poche ma forti le coppie iscritte nel doppio misto. Grande equilibrio nei gironi, con pronostico difficile da formulare.
Ancora sugli scudi Diego Murenu, che in coppia con Giona conquista a punteggio pieno il primo posto nel girone A, scalzando la testa di serie n. 1 Tronci-Solinas ed eliminando niente di meno che lo Spaghetto, accompagnato da Isa Marini della Beach Tennis Pula. Questi ultimi perdono la qualificazione in un combattutissimo set contro il n 14 al mondo Paolo Tronci e Luciana Solinas.
Nel girone 2 formato da 3 coppie under e una senior (Piero Ibba e l’inossidabile Valeria Loi), grande equilibrio con qualificazione in bilico fino all’ultimo e contesa sul filo dei game dalle 3 coppie under. Hanno la meglio i vincitori dell’open precedente, Andrea Reginato e Marta Gallon che con 2 vittorie e + 4 di differenza game conservano il primo posto, mentre secondi arrivano il redivivo Cippo Nazzari e Ilaria Uras che hanno la meglio per un solo game sui giovanissimi Riki Manenti e Paola Spinazzola. Decisivo l’ultimo set vinto da Cippo e Ilaria su Reginato- Gallon per 7 a 5. Sarebbe bastato un 7-6 per aprire la porta dei quarti a baby Riki e Paola.
“Bomba” nel girone 3. La pluridecorata coppia Reginato padre e Ale Russo conquistano il ….. 4° posto nel girone, complice la “carrozzina arrugginita” del longevo Regi che si insabbia in mezzo metro quadrato di spiaggia e da lì non riesce più ad uscire, trascinando la stoica Ale Russo nelle sabbie….. immobili. Sconfitte 6-3 contro Puddu-Sanna  e 6-1 contro Fadda- Mirtillo e vittoria di consolazione su Delogu –Vincis per 6-4.
Vince il girone l’inedita coppia Fadda Diego e Patrizia Mirtillo che per differenza game soffiano il primo posto a Delogu – Vincis.
Girone 4 tosto, con la navigata ed esperta coppia Fratini Cusinu che cede il primo posto a Frau-Deiana. Terzo ma inutile piazzamento per i forti under Polidetti-Scano, che nonostante le notevoli potenzialità, non riescono ancora a “sbocciare sulla sabbia”.
Si passa così ai quarti che non riservano particolari emozioni, a parte una pesante sconfitta da parte di Fadda-Mirtillo contro i forti ma non imbattibili Tronci-Solinas per 2 a 9.
Più combattuti gli altri incontri: Fratini-Cusinu 9-6 su Murenu-Giona; Frau-Deiana 9-4 sul “convalescente” Nazzari e Uras e 9-5 di Andrea Reginato-Gallon su Delogu-Vincis.
Nelle semifinali, Fratini_Cusinu si liberano senza troppi affanni di Tronci-Solinas, mentre nell’altra semifinale (in realtà una vera finalissima) le 2 coppie under (con l’intrusa Deianova non più under da tempio) fanno scintille.
9-8 il risultato finale in favore di Frau-Deiana. Il tie break era da non perdere. Colpi di pregevole tecnica, smash e servizi al tritolo delle 2 ragazze. Numeri atletici dei 4 giocatori in campo che non hanno lesinato le forze per accedere alla finale. Hanno la meglio Frau e Deiana che vincono un tie break al cardiopalmo 10 a 8.
Si arriva così alla finale.
Anche qui, una rivincita come nella finale del doppio femminile. Si rincontrano, infatti, l’esperta coppia Fratini Cusinu che vuole vendicare l’ovetto subito ai gironi nell’ultimo. Niente da fare. I portacolori di Eolo soccombono sotto i bombardamenti di boom boom Deiana e le giocate del grillo Frau, che si aggiudicano il torneo per 9-4 bissando così i successi del giorno precedente.
I risultati completi possono essere visionati sul sito wikibeach.
Prossimo appuntamento il 19-20 marzo, con la “Tanit Cup” di quarta categoria, organizzato dalla Beach Tennis Pula

Copyright © 2021 beachtennisardegna. Tutti i diritti riservati.
Joomla! è un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.
Saturday the 31st.