Eolo Beach Contest 2016

Martedì, 30 Agosto 2016

3000 euro di montepremi, 3 giorni di manifestazione, 7 competizioni, 120 atleti in gara: questi i numeri dell’Eolo Beach Contest.

Grande sforzo organizzativo/economico per la Eolo Beach Sports nel weekend del 26-28 Agosto, con l’orgoglio di una manifestazione riuscita sotto tutti i punti di vista.

Il venerdì ha visto protagonista il singolare. Nel torneo maschile grande partecipazione da parte di tutti i big sardi, ad esclusione degli assenti Busonera, Tronci Paolo ed i fratelli Pitzurra.

Tabellone ad eliminazione diretta che si presenta immediatamente in maniera curiosa: la parte alta del tabellone vede presenti tutti i giovani del movimento sardo, nella parte bassa la cosiddetta vecchia guarda. Si prospetta la rivincita del Campionato Sardo 2015, Reginato vs Conti, ma come vedremo non sarà così.

 

Nei sedicesimi e negli ottavi nessuna particolare sorpresa, se si esclude l’eliminazione di Lucio Tronci nel primo turno contro l’oristanese Nigro.

I quarti vedono le rapide vittorie di Reginato (su Panu), di Frau (su Polidetti) e di Fratini (su Sanna). L’ultimo quarto di finale porta invece l’eliminazione di uno dei grandi favoriti. Max Conti, preoccupato per un indolenzimento muscolare, viene battuto al tie-break dal “redivivo” Tamponi.

La semifinale tra Reginato e Frau viene ben gestita dal campione sardo, che con il risultato di 9 a 6 accede in finale. La semifinale oristanese ha invece breve durata: dopo un inizio equilibrato, Fratini fa prevalere la sua capacità di prendere nastri e righe, battendo il compagno di tanti tornei per 9 giochi a 4.

La finale è senza storia, un Fratini provato dall’organizzazione dell’evento, tenta di resistere ad un avversario più forte e fresco, senza però riuscirci. Emblematico il risultato finale di 9 giochi a 1 per un Andrea Reginato in grande forma.

Il singolare femminile ha visto invece la partecipazione di 16 atlete. Subito una sorpresa agli ottavi di finale, con Simona Vincis che viene battuta al tie da una Palmas piuttosto in “palla”. La forte atleta pulese miete un’altra illustre vittima nei quarti di finale, dove risulta vincitrice nello scontro con Martina Scano. Raggiungono le semifinali, in maniera piuttosto agevole, anche Deiana, Defraia e Cusinu. Nella prima semi, Giulia Deiana interrompe la striscia vincente di Palmas, con un sonoro 9 a 3. L’altra semifinale è molto più combattuta, come ogni match in cui presente Lucia Cusinu. E’ però Federica Defraia a prevalere, ed a raggiungere la compagna di associazione in finale. Ultimo atto che risulta essere molto equilibrato, con l’allungo finale di Giulia Deiana, che riesce così ad imporsi per 9 giochi a 6.

Il sabato spazio ai primi turni dei tornei principali, l’open maschile (2000 euro di montepremi), l’A+B maschile (500 euro) ed il femminile (500 euro). Tutti i tornei sono stati portati fino alle semifinali (disputate la domenica), ed hanno visto la partecipazione di tutte le migliori coppie sarde, con la piacevole aggiunta di alcuni atleti romagnoli, toscani e veneti.

Nell’open maschile nessuna sorpresa fino ai quarti di finale. Da segnalare il bel match tra Panu/Columbano e Cimatti/Agostini, con la coppia continentale vincitrice al long tiebreak.

I quarti hanno visto la netta vittoria di Conti/Busonera su Agostini/Cimatti (62 63) e di Montanari/Marianini su Martinez/Delogu (61 62). Fanno invece più fatica, ma portano comunque a casa la partita, Nessi/Frau (64 64 su Fratini/Tamponi) e Reginato/Polidetti (26 64 10-8 su Tronci/Somaroli).

Nell’A+B maschile, subito grande equilibrio, con tante coppie decise a giocarsi la vittoria finale. Cade la testa di serie n°1 ai quarti di finale; Montanari/Nigro vengono infatti sorpresi dal duo Nessi/Sanna. Stessa sorte per la testa di serie n°3, Conti/Fadda, che cedono addirittura nei sedicesimi agli agguerriti Affuso/Iannicelli.

Al termine della giornata le semifinali prevedono lo scontro tra Nessi/Sanna e Fratini/Cappai,e Reginato/Monterastelli con Panu/Columbano.

Il sabato si sono disputati anche i quarti del torneo femminile, torneo che ha visto uno scarso seguito da parte del movimento, con la partecipazione di sole 8 coppie. Le partite vedevano tutte un pronostico piuttosto scontato, ma la realtà è stata ben diversa. Unica vittoria agevole, quella di Cusinu/Accardi su Loi/Stiglitz. Russo/Defraia vanno ad un passo dall’eliminazione contro Murranca/Palmas, riuscendo a prevalere solo al long tiebreak. Stesso discorso per Deiana/Spinazzola, che dopo una dura lotta riescono ad avere la meglio su Uras/Scano. Il long è invece fatale a Vincis/Tidu. Sono infatti Marini/Sanna ad accedere ad una inattesa semifinale.

La domenica è il gran giorno delle fasi finali con tutti i tornei che volgono a termine.

Fratini/Cappai e Reginato/Monterastelli si mostrano subito decisi nel voler ottenere il pass per la finale. Nulla possono Sanna/Nessi e Panu/Columbano, che devono cedere in due set netti.

In finale Fratini/Cappai partono molto contratti e subiscono il 4-1 iniziale di Reginato/Monterastelli. Da qui in poi monologo della coppia oristanese che si impone con il risultato di 7-5 6-2.

Nel torneo femminile semifinali con le vittorie nette di Deiana/Spinazzola (63 63 su Marini/Sanna) e delle padrone di casa Cusinu/Accardi (64 62 su Russo/Defraia).

La finale ha un andamento simile in entrambi i set: Cusinu/Accardi partono subito fortissimo, ma quando è il momento di chiudere il set subiscono sempre la rimonta del duo cagliaritano. Sono così Giulia Deiana e Paola Spinazzola ad aggiudicarsi il torneo, con il risultato di 64 75.

Nel torneo principale, il doppio maschile da 2000 euro di montepremi, la prima semifinale risulta essere una passeggiata per Montanari/Marianini. Nessi/Frau si dimenticano di scendere in campo e vengono battuti nettamente 61 62. Fanno più fatica, ma portano a casa il risultato, Conti/Busonera, che battono 64 75 la coppia Reginato/Polidetti.

Alle 16 inizia la finale: gran partenza del duo sardo che si porta rapidamente in vantaggio. Subiscono però la veemente reazione di Montanari/Marianini, ed il set si conclude così al tie break. Tie break che vede Conti/Busonera più attenti nei punti chiave, portando così il primo parziale a loro favore. Il secondo set fila via rapidamente, con Massimiliano Conti ed Andrea Busonera che possono festeggiare una meritatissima vittoria.

In contemporanea ai tornei principali si sono svolti i doppi di 4° categoria ed il torneo under.

Quest’ultimo è stato dominato dai fratelli Reginato, Andrea e Gianluca, che con il risultato di 9 a 5 hanno battuto la coppia oristanese Piras/Perilli.

Il quarta categoria maschile è stato invece un affare tra atleti Eolo. Alla fine l’hanno spuntata Matteo Nigro ed Emanuele Cazzaniga, che dopo una lunga finale (9-7) hanno avuto la meglio sul duo Cappai/Serra.

Nel femminile successo di Arianna Sanna e Daniela Palmas (sempre accompagnata dalla super tifosa Margot): battono, con il risultato di 9 a 2, il duo oristanese Murranca-Vivoli.

Termina così l’Eolo Beach Contest 2016, manifestazione unica nel suo genere in Sardegna, e che spera di ripetersi anno dopo anno.

 

Pagelle

Reginato A.: una tre giorni sempre da protagonista per il giovane talento cagliaritano: vittoria nel singolo, finale nell’a+b e semifinale nell’open. Classica vittoria nel torneo under, dove ruba le caramelle ai pari età.

Voto 7.5 – ERIBERTO

 

Busonera A.: il 2016 l’ha visto imporsi nei vari campionati sardi, nell’Eolo Beach Contest, nel campionato italiano di tennis 3° categoria, nel torneo rionale di freccette, nell’edizione lituana del Grande Fratello. Buso quest’anno non fallisce un appuntamento importante, rendendo la vita impossibile ai suoi avversari.

Voto 9 – CANNIBALE

 

Conti M.: il giocatore più vincente in Sardegna continua a mietere meritati successi. Le sconfitte nel singolo e nell’a+b lasciavano ipotizzare una forma non perfetta, mentre la realtà era un attento dosaggio delle energie. Nella finale del Contest effettua addisrittura un tuffo per recuperare una pallina.

Voto 9 – VECCHIA VOLPE

 

Panu A.: quest’annata ha visto la sua consacrazione tra i migliori giocatori sardi, per cui ci si aspettava molto dal giocatore sassarese. Risultati non all’altezza delle aspettative, urgono provvedimenti.

Voto 6 (di stima) – AFFUSO INTERVIENI

Copyright © 2022 beachtennisardegna. Tutti i diritti riservati.
Joomla! è un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.
Friday the 1st.