Torneo Ognissanti

Martedì, 01 Novembre 2016

Ultimo torneo della stagione beach tennistica 2016, con la manifestazione organizzata dalla Beach Tribù, nella tre giorni a cavallo tra fine ottobre ed inizio novembre. Grandi dubbi sul nome della manifestazione hanno assillato Beppe Martinez e la sua associazione nel pretorneo: il nome Coppa Halloween stuzzicava l’intrepido presidente, ma le evidenti difficoltà nello scrivere correttamente in inglese hanno suggerito al buon Beppe il nome patriottico di Torneo Ognissanti (forse in riferimento al fatto che quest’ultimi siano nominati in ogni torneo).

Dopo questa piccola parentesi di spensierata goliardia, passiamo alla cronaca nuda e cruda.

 

Si parte con i tornei di quarta categoria, maschile e femminile. 8 coppie iscritte tra le ragazze, e dopo la prima fase a girone, accedono alle semifinali Tavolacci/Geraci, Floris/Dessì, Zairo/Zocco e Melis/Cerusico.

Le semi hanno un andamento simile, con le due coppie vincitrici che non sbagliano un colpo senza rischiare mai il ritorno delle avversarie. Dimenticavo di dire chi accede in finale, Tavolacci/Geraci (9-2 su Melis/Cerusico) e Floris/Dessì (9-4 su Zairo/Zocco).

La finale vede dunque un incontro già disputatosi nella fasi a gironi. E come spesso accade, chi vince nel girone perde poi nell’eliminazione diretta: sono Roberta Tavolacci e Silvia Geraci a vincere il torneo per 9 giochi a 7.

Nel torneo maschile tutte le migliori coppie superano la fase a gironi. Nei due ottavi di finale facile vittoria per Manenti/Imbimbo (9-2 su Podda/Burini), mentre faticano Portoghese/Casula per avere la meglio su Porceddu/Mancosu (9-6).

Nella parte alta di tabellone Manenti/Imbimbo vanno ad un punto dalla vittoria sulla testa di serie n°1, Dessì/Manenti. Alla fine sono quest’ultimi a prevalere, dopo un tirato tie-break. Bel match anche tra Cappai/Ledda e Palombi/Locci, con il duo Beach Time vincitore per 9 giochi a 6. Nella parte bassa del tabellone risultati netti, con le vittorie di Portoghese/Casula e Fadda/Pisu su Sanna/Atzori e su Magnani/Pulcrano.

Nelle semifinali Dessì/Manenti continuano a faticare, ma anche in questo caso vincono sul fil di lana contro Locci/Palombi. Fadda/Pisu confermano invece il gran periodo e con il risultato di 9-4 eliminano Portoghese/Casula.

La finale è la riprova del differente stato di forma delle due coppie, con Fadda/Pisu che prevalgono per 9 giochi a 5.

Numeri da capogiro per il doppio femminile, addirittura 6 coppie! Grande equilibrio fin dalla fase a gironi, con l’eliminazione di coppie del calibro di Vincis/Spinazzola ed Accardi/Tidu.

Nelle semifinali Mirtillo/Deiana fanno prevalere le maggiori doti di attacco e battono per 9 a 2 Pancotto/Geraci. Russo/Scano riescono invece a battere le insidiose Palmas/Ottonello con il risultato di 9 a 5.

La finale, come prevedibile, è molto equilibrata, con Mirtillo/Deiana che vincono per 9 giochi a 7.

Nel doppio maschile tutte le teste di serie superano la fase a gironi, con i quarti di finale di difficle previsione. Tronci/Tamponi sfruttano la maggiore esperienza per imbrigliare Delogu/Trudu. Somaroli/Scano si regalano la semifinale prevalendo su Affuso/Ledda per 9 a 6. Prima sorpresa di giornata l’eliminazione di Frau/Nessi, che vengono sorpresi da Polidetti/Cappai. Nel quarto di finale sulla carta più equilibrato, sfida punto a punto, che vede Reginato/Manenti vincere per 9 giochi a 7 su Fratini/Cappai.

La prima semifinale praticamente non si gioca: Scano/Somaroli si dimenticano di entrare in campo, regalando una facile vittoria per 9 a 1 a Tronci/Tamponi. Reginato/Manenti si rivelano un ostacolo troppo duro per Polidetti/Cappai, che devono così rinunciare alla finale.

Finale che inizia con un evidente gap di età. Per rispetto verso Paolo ed Alberto evitiamo di dire che i loro 100 anni si sono contrapposti ai circa trenta di Riccardo ed Andrea.

Tronci/Tamponi partono subito forte e sembrano poter prevalere sul duo Beach Tribù. Sul 6-4 però è evidente il calo fisico di Paolo ed Alberto che subiscono così la veemente rimonta di Reginato/Manenti, che vincono infine per 9 giochi a 7.

Nel doppio misto come sempre pronostici difficili, con 7-8 coppie in grado di vincere il torneo. Nei gironi viene subito eliminata una delle favorite: Delogu/Spinazzola incappano in una giornata no e cedono il passo a Musa/Zairo.

Gli ottavi portano l’eliminazione di Nessi/Deiana; già nel girone avevano mostrato qualche problema, cedendo il passo a Trudu/Palmas, e nel tabellone finale subiscono l’eliminazione da Polidetti/Russo. Nelle altre partite nessun problema per Imbimbo/Cerusico, Manenti/Vincis e Fratini/Tidu.

Prima dei quarti arriva una brutta notizia. I partecipanti alla consueta partita di beach soccer per novantenni si rifiutano di aspettare Reginato e Frau. Mentre Cristian riesce a superare la notizia battendo Polidetti/Russo al tie break, Andrea entra in campo molto scosso ed in coppia con Spinazzola subisce una scottante sconfitta da Fratini/Tidu. Manenti/Vincis e Tronci/Carmelita vincono le rispettive partite e si affrontano così in semifinale, dove sono i portacolori Beach Tribù a prevalere per 9 a 7. Nell’altra semi Frau/Uras sfruttano la vecchiaia di Fratini/Tidu ed accedono così alla finale, che viene rinviata per oscurità.

Si riprende così di giovedi, e dopo un iniziale 3 a 0 per Frau/Uras, sono Manenti/Vincis a prendere il controllo del match vincendo per 9 giochi a 6.

 

Pagelle

Martinez G.: la sua 3 giorni da G.A. inizia con un cazziatone a Manenti/Reginato per un ritardo in seconda elementare. Prosegue con un rapporto difficile con cassa e microfono (grazie anche all’intervento del giovine Nessi). Magico nei sorteggi, dove riesce a scrivere la stessa coppia in sette fogliettini diversi. Conclude punendo il suo atleta di maggior talento. Discutibile il suo vantarsi di non aver sbagliato un servizio nel weekend

Voto 7.5 – COLLINA DI COLORE

 

Ufologia: curioso che questa pseudiscienza si stia interessando al mondo del beach tennis. Segnalano la presenza di strani oggetti in volo durante ogni torneo, con forme riconducibili a racchette, palline, bottiglie d’acqua, sedie, bambini e castelli di sabbia.

Voto 2 – UNIDENTIFIED FLYING OBJECT

 

Copyright © 2022 beachtennisardegna. Tutti i diritti riservati.
Joomla! è un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.
Friday the 1st.