1° Torneo ITE Sport

Lunedì, 25 Gennaio 2016

Tanto spettacolo e belle partite per il primo appuntamento della stagione 2016 isolana. Il 1° torneo ITE Sport, organizzato dalla asd Eolo Beach Sports, grazie alla perfetta ospitalità dell’Area Beach di Chicca Sabatini e Diego Podda, ha visto 23 coppie nel maschile e 23 coppie nel misto darsi battaglia nel weekend del 23-24 Gennaio.

Il sabato ha come protagonista il doppio maschile, con l’ormai classica formula del tabellone concatenato. Nella prima fase a gironi, nessuna sorpresa, con tutte le teste di serie che ottengono l’accesso alla fase successiva.

Nella seconda fase a girone, 16 coppie si sono giocate l’accesso ai quarti di finale. Nel girone A nessun problema per la testa di serie n°1, Tronci–Puddu, e per Affuso–Locci che superano agevolmente Pisu–Spiga e Atzori–Sanna. Nello scontro per la prima posizione, vittoria per 6 giochi a 1 per Tronci–Puddu.

Anche nel girone B sono le due teste di serie ad avere la meglio, sono infatti Reginato–Frau e Polidetti-Iannicelli a passare il turno, con quest’ultimi che solo al tie-break cedono il primo posto del girone.

Nel girone C cade una teste di serie. Contu–Ibba vengono sconfitti da Fadda–Mascia che conquistano così il secondo posto, dietro a Fratini–Pitzurra.

Nel girone D, come da pronostico, accedono ai quarti Tronci–Nessi e Delogu–Martinez.

Nei quarti di finale vittorie agevoli per Tronci–Puddu su Fadda–Mascia, per Nessi–Tronci su Polidetti–Iannicelli e per Fratini–Pitzurra su Affuso–Locci. La testa di serie n°2, Reginato–Frau, viene invece sorpresa da Martinez–Delogu che vincono per 9 giochi a 4.

La prima semifinale vede di fronte Tronci–Puddu vs Tronci–Nessi. Grande prestazione di quest’ultimo, e conseguente vittoria per 9 a 6 per Stefano Tronci ed Alberto Nessi.

Nella seconda semifinale vittoria mai in discussione per Fratini–Pitzurra, che sfruttano la stanchezza del duo Martinez–Delogu e vincono per 9 a 3.

La finale è molto combattuta, e giocata punto a punto. Tronci–Nessi commettono qualche errore in meno rispetto agli avversari, soprattutto sui servizi e sugli smash. Riescono così a prevalere per 9 giochi a 7. Alberto Nessi ottiene il primo meritato trionfo in un open maschile.

Il doppio misto della domenica si prospetta spettacolare, con tutte le migliori coppie isolane presenti. Anche in questo caso la formula scelta è stata quella concatenata.

Nella fase di qualificazione subito grande equilibrio, con le teste di serie che devono lottare per ottenere l’accesso alla seconda fase. Martinez–Russo, Polidetti–Scano, Puddu–Loi e Brunetti–Floris si qualificano con il primo posto nei rispettivi gironi. Passaggio del turno anche per Fadda–Stiglitz, Fadda–Pancotto, Manenti–Ottonello e Dessì-Palmas.

Nell’ultima fase a girone, fatica la testa di serie n°1 Reginato–Gallon che comunque riesce a passare il turno relegando al secondo posto Dessì–Palmas capaci di eliminare la testa di serie n°8, Nazzari–Spinazzola.

Subito una sorpresa nel girone B. Brunetti–Floris battono la testa di serie n°7 Frau–Uras, ma ciò non basta per il passaggio del turno. Frau–Uras reagiscono e battono nettamente Fratini–Cusinu, determinando un arrivo a pari punti per queste tre coppie. La differenza game condanna Brunetti–Floris, permettendo a Frau–Uras e Fratini–Cusinu di accedere ai quarti di finale.

Differenza game decisiva anche nel girone C. Polidetti–Scano dominano il girone terminando a punteggio pieno. Pitzurra–Vincis riescono ad avere la meglio su Nessi–Tidu e Manenti–Ottonello grazie ad una miglior differenza game.

Nel girone D scontro finale decisivo per il primo posto tra Tronci–Mirtillo e Delogu–Deiana. Il duo della Sardinian Sharks ha la meglio, 6-4 il risultato finale.

Nei quarti di finale subito grandi match equilibrati. Reginato–Gallon riescono a superare Delogu–Deiana per 9 giochi a 6. Nessun Problema invece per Frau–Uras e Polidetti–Scano nei match contro Pitzurra–Vincis e Dessì–Palmas. Come da pronostico la partita più in bilico risulta essere quella tra Tronci–Mirtillo e Fratini–Cusinu- Match deciso dal tie-break, dove gli ex campioni sardi hanno la meglio conquistando a fatica la semifinale.

Si arriva così alla fase finale del torneo, dove la schiera di ragazzini domina. Reginato (15 anni), Gallon (17 anni), Polidetti (17 anni), Scano (16 anni), Frau (18 anni) ed Uras (19 anni) si chiedono infatti il motivo della presenza dei due zii Fratini Cusinu.

Nella prima semifinale Reginato–Gallon sono dei rulli compressori, vittoria netta per 9 a 2 su Frau-Uras. Molto più equilibrata la seconda semifinale, dove Fratini–Cusinu cedono (9-7), dopo l’ennesima maratona, alla maggior freschezza dei bravissimi Polidetti–Scano.

Anche questa finale viene decisa da pochi punti, con il tiebreak finale decisivo. Sono Reginato–Gallon a prevalere e vincere così l’ennesimo misto della loro giovane carriera.

Perfetta l’accoglienza data dall’Area Beach, coadiuvati dall’ottima gestione del Giudice Arbitro Federica Cocco.

Prossimo appuntamento il 6 – 7 Febbraio con il 3° categoria organizzato dalla Sardinian Sharks.

Copyright © 2022 beachtennisardegna. Tutti i diritti riservati.
Joomla! è un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.
Friday the 1st.