Banksy Cup

Lunedì, 20 Marzo 2017

Weekend del 18-19 marzo che vede protagonista la Banksy Cup organizzata dalla Beach Tennis Pula. La spiaggia è sempre quella di Nora, con il torneo A+B che ha riscosso grande successo in termini di iscrizioni e pubblico.

Nel doppio maschile gli “A” faticano fin dalla fase a girone, cadono infatti tutte le prime teste di serie che devono accontentarsi della seconda piazza nei rispettivi gironi. Arriva in terza posizione, e quindi viene eliminata, la testa di serie n°3, Polidetti/Rivetta, con Fabio che conferma le momentanee difficoltà nei tornei maschili.

Dura poco anche il torneo di Frau/Mancosu, costretti a giocare gli ottavi con l’altra delusione della prima fase, Fratini/Sanna. Gli oristanesi si impongono per 9 a 4 e conquistano i quarti di finale.

 

Negli altri ottavi ancora protagoniste le coppie di Oristano, con Sanna/Porcu e Pieretti/Serra che eliminano Casu/Deplano ed Affuso/Locci. Passaggio del turno anche per Imbimbo/Atzori che battono per 9 a 7 Puddu/Ledda.

Nella parte alta del tabellone Martinez/Fadda si sbarazzano senza troppo problemi di Fratini/Sanna; devono invece faticare Pieretti/Serra per avere la meglio su Dessì/Casula. Battaglia anche in semifinale, con Davide e Marco che distruggono ogni velleità di vittoria di Martinez/Fadda, vincendo per 9 giochi a 7.

Nella parte bassa del tabellone viaggiano spediti Murenu/Spissu. Prima battono agevolmente per 9 a 1 Sanna/Porcu, poi eliminano Atzori/Imbimbo (vincitori ai quarti su Pisu/Locci) per 9 a 7, raggiungendo così la finale.

La finale è la degna passerella per Diego e Dino che si impongono per 9 a 4 dopo un torneo gestito alla perfezione. Medaglia d’argento per Pieretti/Serra.

Nel torneo femminile le giocatrici A svolgono al meglio il proprio compito, vincendo tutte le partite e non modificando le teste di serie del tabellone finale.

Nei quarti di finale Tavolacci/Pani vengono sorprese da Idini/Piddiu, che arrivano così per la prima volta in una semifinale di un torneo federale. Nell’altro quarto facile affermazione per Loi/Urru, vincitrici per 9 a 3 su Cerusico/Piras.

In semifinale Defraia/Zocco non lasciano scampo ad Idini/Piddiu. Le due giocatrici di Pula salutano il torneo con un netto 9 a 1. L’altra semi è invece equilibrata, con le due sorelle Urru una di fronte all’altra. Alla fine è Sara, in coppia con Ottonello, a prevalere, eliminando così Simona e Valeria Loi.

In finale la coppia Beach Tribù formata da Federica Defraia e Simona Zocco appare fin dall’inizio molto determinata. Gestendo al meglio l’incontro conquistano il torneo battendo per 9 a 6 Ottonello/Urru.

Come sempre accade, il doppio misto è il torneo dalle più difficili previsioni, con tante coppie di livello iscritte.

La fase a gironi scivola via senza particolare sorprese, ma già dagli ottavi si assiste ad incontri meritevoli di fasi successive del torneo.

Parte alta del tabellone che vede la testa di serie n° 1, Fratini/Murranca viaggiare spedita fino alla finale. Nei quarti hanno la meglio su Ledda/Zocco (vincitori agli ottavi su Mascia/Santos), mentre in semifinale eliminano una delle migliori coppie del torneo, Fadda/Uras, arrivati probabilmente stanchi a causa del quarto di finale vinto su Porceddu/Russo.

Stesso cammino per Polidetti/Urru, costretti a giocare dagli ottavi a causa del secondo posto nella fase a gironi. Fabio e Sara battono facilmente Sanna/Mattana, arrivando così al big match dei quarti, quello contro Atzori/Mirtillo. Fabio inizia a giocare al suo livello, ben supportato da Sara; la conseguenza è la vittoria su Stefano e Patrizia per 9-6, e l’accesso alla finale grazie al 9-4 inflitto a Pieretti/Loi.

La finale viene giocata a specchio, con Urru e Murranca che palleggiano tra di loro e Polidetti – Fratini che intervengono appena se ne presenta l’occasione. Fabio risulta essere decisivo e sono quindi Polidetti/Urru a vincere il torneo per 9 giochi a 6.

Pagelle

Spissu D.: preciso, diligente e sempre attento. Nessuna pecca nel torneo disputato da uno dei giocatori di quarta categoria più interessanti. Il primo successo in un torneo Fit è ampiamente meritato. L’unica critica riguarda il post torneo: esultare con la fuoriuscita della spalla non è consigliabile per chi vuole ottenere altri ottimi risultati.

Voto 8: DALLA GIOIA AL DOLORE IN 3 SECONDI

Defraia F.: nelle ultime annate un po’ assente dai tornei per qualche piccolo problema fisico e di lavoro. Adesso sembra essere tornata con costanza nel circuito, e le vittorie e le finali si susseguono. La vecchia (per modo di dire) guardia femminile è ancora presente!

Voto 7: OLD SCHOOL

 

Copyright © 2021 beachtennisardegna. Tutti i diritti riservati.
Joomla! è un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.
Friday the 5th.