Teste di serie

Giovedì, 28 Luglio 2011

APPENDICE II

LE TESTE DI SERIE

A) Numero

1. Il numero delle teste di serie di un tabellone è uguale, al minimo, ad un ottavo ed, al massimo, alla metà del numero dei partecipanti o delle coppie partecipanti.

2. Nei tabelloni di qualificazione il numero è comunque almeno uguale al numero dei giocatori da qualificare per il tabellone successivo.

B) Scelta nelle gare di singolare

1. Per la scelta delle teste di serie nelle gare di singolare si tiene conto esclusivamente della classifica federale, tranne nei Campionati italiani, dove possono essere fatte eccezioni, in casi eccezionali e su indicazione del settore del beach tennis.

2. In caso di parità di classifica federale si tiene conto, nell’ordine e fino a dirimere la parità:
a) nei soli circuiti ed ove previsto nel programma regolamento, della graduatoria del circuito;
b) della graduatoria finale di cui all’articolo 3, comma 2, dell’appendice I del Regolamento del beach tennis.
c) dell’ultima graduatoria provvisoria pubblicata sul sito federale;
d) dell’esito di un sorteggio pubblico.

C) Scelta nelle gare di doppio

1. Per la scelta delle teste di serie nelle gare di doppio, anche in questo caso fatta eccezione per i Campionati italiani, si tiene conto nell’ordine del valore complessivo della coppia, secondo lo schema seguente, individuando come giocatore A il componente della coppia meglio classificato o, nel doppio misto, l’uomo:
a) coppie con giocatore A e giocatore B di prima categoria;
b) coppie con il solo giocatore A di prima categoria;
c) coppie con giocatore A e giocatore B di seconda categoria;
d) coppie con il solo giocatore A di seconda categoria;
e) coppie con giocatore A e giocatore B di terza categoria;
f) coppie con il solo giocatore A di terza categoria;
g) coppie con giocatore A e giocatore B di quarta categoria (esclusi gli NC);
h) coppie con il solo giocatore A di quarta categoria (esclusi gli NC).

2. In caso di parità di classifica federale si tiene conto, nell’ordine e fino a dirimere la parità:
a) nei soli circuiti ed ove previsto nel programma regolamento, della graduatoria del circuito;
b) della classifica del giocatore A, applicando eventualmente i punti b) e c) del comma 2 della precedente lettera B);
c) della classifica del giocatore B, applicando eventualmente i punti b) e c) del comma 2 della precedente lettera B);
d) dell’esito di un sorteggio pubblico.

ORDINE TESTE DI SERIE

Esempio
Vogliamo ordinare le seguenti "coppie con il solo giocatore A di seconda categoria" (ci troviamo nel caso "d"):
2.1(1000 punti)/3.3(650 punti)
2.1(1500 punti)/4.2(500 punti)
2.2( 900 punti)/3.1(800 punti)
(tra parentesi i punti della classifica definitiva 2012)

L'ordine sarà il seguente:
1° coppia 2.1/3.3
2° coppia 2.1/4.2
3° coppia 2.2/3.1

D) Scelta nei tabelloni finali delle gare di doppio

1. Nel solo caso di tabelloni finali il cui accesso è determinato da una prima fase a gironi, per la scelta delle teste di serie (il cui numero è indipendente dal numero dei gironi), si tiene conto della posizione finale delle coppie nei gironi e nell’ordine

a) della posizione raggiunta nel girone;
b) del punteggio ottenuto *;
c) della classifica federale;
d) del risultato di un sorteggio pubblico.

2. In caso che di parità, la graduatoria del girone è definita tenendo conto nell’ordine:
a) del numero di incontri individuali vinti;
b) della maggior differenza tra partite vinte e partite perse (per le vittorie ottenute per rinuncia, si considerano 1,5 partite vinte **);
c) della maggior differenza tra giochi vinti e giochi persi (per le vittorie ottenute per rinuncia, si considerano 5 giochi vinti a zero);
d) della vittoria nell’incontro diretto;
e) del risultato di un sorteggio pubblico.

E) Posizione

1. Le teste di serie sono poste in modo che, quando si incontrano quelle dello stesso gruppo (4,8,16, ecc), la somma dei loro numeri d’ordine è pari al numero complessivo delle teste di serie più uno.

F) Tornei internazionali

1. Nei tabelloni dei tornei internazionali, per la determinazione del numero, per la scelta e per la disposizione delle teste di serie si applicano le particolari norme eventualmente previste nella rispettiva specifica regolamentazione.

*   Nel caso di gironi non omogenei si considera la percentuale di incontri vinti rispetto a quelli disputati.
** Tale condizione si applica nel caso in cui gli incontri si disputino al meglio delle tre partite (set).

Powered by FTS
Copyright © 2018 beachtennisardegna. Tutti i diritti riservati.
Joomla! è un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.
Sunday the 18th.